Rimettiti al centro: quando fuori tutto cambia riparti da te stessa

Rimettiti al centro: quando fuori tutto cambia riparti da te stessa

Perché quando fuori c’è la tempesta è vitale trovare il tuo centro di calma e unicità, quel tesoro che ti permette di vedere lucidamente e di mettere le basi per ricominciare o per riprendere quello che hai interrotto.

Mi sono fermata per alcuni mesi, all’inizio perché ho scelto di stare in silenzio poi perché continuavo a non sentire la voglia di aggiungere, volevo togliere e allontanarmi da quello che stava accadendo.

La pandemia, il lockdown, l’incertezza e la “nuova normalità”, come la chiamano, che questo covid ci ha portato sono ancora temi difficili da vivere, io mi sono fermata perchè non volevo accettare davvero quello che stava succedendo, il mio sentire mi spingeva a scappare, mi sono rinchiusa nel lavoro e poi in me stessa.

Poi ho capito che dovremo conviverci, ho fatto un grande lavoro di consapevolezza e mi sono chiesta cosa era davvero importante.

E’ importante rimettermi al centro, ripartire dalla mia visione, è arrivata la risposta dentro di me.

Conservare i valori e quella missione che mi spinge ogni giorno, non arrendersi alle notizie catastrofiche, non cedere alle voci, al sentito dire, al “non ce la faremo”, al “ma tanto a cosa serve?”

Ho deciso di credere che ogni persona ci mette il suo impegno, il suo contributo e di ricordarmi che ogni piccola briciola di illuminazione può portare il cambiamento nel mondo.

Il cambiamento parte dal basso, da piccoli gesti e da azioni coraggiose, ma anche la più piccola azione ha un impatto enorme nella vita di altre persone, le tue parole possono cambiare la vita di qualcuno, possono influenzare altre persone che a loro volta creano un circolo virtuoso.

E non importa se non arriverai a destinazione, quando pensi che sia impossibile giungere all’arrivo dove il mondo è cambiato come vorresti, intanto goditi il viaggio in cui fai parte di quel cambiamento che vorresti vedere nel mondo, fai la tua parte in questa staffetta, sentiti parte di qualcosa di più grande.

Per me, mai come adesso è importante capire chi sei e cosa vuoi, cosa ti appassiona, per quali valori scenderesti “nell’arena a combattere”, cosa ti motiva e quali sono i tuoi talenti.

Per prendere scelte coraggiose, per portare a modo tuo il cambiamento nel mondo, per iniziare quello che non hai il coraggio di fare e dire si a quella decisione che da tempo aspetti di prendere.

Quando mi sono rimessa al centro ho sentito forte l’esigenza di riallinearmi, di prendere uno spazio per capire se quello che stavo facendo aveva ancora senso per me, se la fiamma ardeva dentro di me, se si era spostato qualcosa.

Il frutto del mio lavoro di riallineamento è la revisione del mio sito, ora mi sento più centrata e felice nei percorsi che propongo, perché so di esserci con l’anima e il cuore.
Mentre terminavo il mio ultimo percorso “Disegna la vita che vuoi” ho sentito i brividi e quell’emozione che ti fa sentire sulla strada giusta, perché lì ho messo tutto quello che può aiutare le persone a cambiare vita, a diventare consapevoli delle loro potenzialità e questo mi rende felice, mi fa percepire di vivere allineata al mio scopo.

Questo lavoro di riallineamento è quello che consiglio anche a te, datti spazio e tempo per l’ascolto, senti le emozioni che stai vivendo, accettale senza giudicarle, e poi parti per un viaggio di riscoperta di te.

Ecco i miei consigli per ripartire da te

Ascoltati, curati di te e perdonati.

Qualsiasi sia la tua situazione e come hai vissuto questo periodo, ricordati che stiamo vivendo una condizione mai accaduta prima almeno negli ultimi settant’anni. Ognuno di noi ne porterà il ricordo e le conseguenze, chi molto doloroso per la perdita di una persona cara o per essersi ammalato, e chi solo nella memoria, nella paura, è in ogni caso un trauma. Prendi atto che la nostra vita è cambiata, le nostre abitudini, il nostro sentire.

E’ il momento di prenderti cura di te e di accettare le tue emozioni, anche quelle più scomode, lascia andare i sensi di colpa e i rimorsi, chiedi aiuto se necessario, prenditi tempo per te.

Per rimetterti al centro devi volerti bene, perdonarti per superare e accettare la paura, l’insicurezza, l’instabilità di questo momento. Rafforzarti e sentire che hai valore, che hai molte risorse dentro di te, che ci sono persone che ti vogliono bene è una strada per stare meglio.

Condividi con le persone che ami quello che senti, apri un dialogo di scambio, non chiuderti in te.

Pensa con la tua testa

Verifica sempre quello che ti viene detto, non farti influenzare da voci esterne.

L’abbondanza di notizie che dicono tutto e il contrario di tutto è alle stelle.
I pareri discordanti persino degli scienziati, dei dottori, di tutte le voci sui media ci fanno vacillare.
Non si sa più a chi credere, non si trova un’interpretazione chiara, univoca dei fatti, una corrente da seguire.
Mai come in questo momento ci sentiamo persi tra un telegiornale catastrofista e il parere del medico che minimizza.

Tutti si sentono in diritto di dire la loro, generando sempre più confusione, è davvero importante non farsi trascinare da questa onda di opinioni. Va bene informarsi ma occorre selezionare attentamente le fonti a cui fare riferimento, limitarsi ai dati oggettivi, sentire più voci discordanti, leggere giornali di diverse correnti di pensiero per evitare l’assolutismo informativo.
Lasciare aperta la mente e dopo aver preso le informazioni utili farsi una propria idea di quello che accade.

Il consiglio che ti do è quello di proteggerti da tutte le opinioni, soprattutto se sono rivolte alle tue idee, al tuo lavoro, alle decisioni che dovresti prendere. Verifica i fatti oggettivamente prima di credere in qualsiasi cosa e senti pareri diversi, pensieri opposti per farti un’idea più tridimensionale e vera. Se hai bisogno di consigli su una strada da scegliere chiedi a chi ha vissuto in prima persona quel tipo di esperienza, non a chi ne ha sentito parlare o vuole dire la sua in modo generico.

Allarga la prospettiva

Sii curiosa prendi in considerazione soluzioni e possibilità a cui non avevi mai pensato o che prima non esistevano

Nei momenti di cambiamento si aprono sempre nuove possibilità dettate dalle nuove regole ed esigenze che la contingenza ha portato con sé.
Se vuoi cambiare qualcosa ma pensi sia infattibile prova a fare una lista di possibilità che potresti prendere in considerazione, mettici dentro le cose più improbabili, non ti limitare e se riesci arriva a cento frasi, magari aggiungi cose che ti vengono in mente in più giorni, non giudicare quello che scrivi e lascia che la tua mente attivi la sua saggezza interiore, avrai delle belle intuizioni.

Più lasci libera la mente di trovare la soluzione alla tua risposta e scrivi ciò che arriva senza freni più avrai sorprese interessanti e da lì potrai partire per valutare se in quel brainstorming creativo c’è qualche diamante grezzo da far venire alla luce.

Scopri i tuoi talenti

Considera le risorse che hai e che magari non sai di avere.

Spesso ci identifichiamo con il mestiere che facciamo o che abbiamo fatto, ci dimentichiamo di vedere tutte le altre potenzialità che abbiamo sviluppato nel lavoro e nella vita. Come se facessero parte di quel vissuto e non potessero più essere usate, come se non fossero talenti e risorse che fanno parte di noi ma che ci siano state concesse dall’esterno.

Tu sei quel meraviglioso insieme di talenti, risorse, soft skill e predisposizioni con cui sei nata e che hai allenato nelle varie vicissitudini della vita. Puoi ripartire da lì, nessuno ti toglie quelle caratteristiche e le puoi sfruttare come vuoi, si tratta di aprire la mente e prendere in considerazione altre soluzioni e prospettive.

Pensa ai tuoi traguardi, ai tuoi successi, anche quelli molto piccoli, credi che in quei momenti tu abbia usato solo le tue capacità apprese a scuola o riconosci che le qualità che ti hanno portato lì sono dentro di te, sempre disponibili, per essere usate in altre situazioni?

Non pensare solo ai titoli, alle certificazioni, alle barriere di ingresso nel mondo del lavoro, forse puoi scegliere altre strade in cui reinventarti senza che queste cose siano davvero necessarie, almeno per partire.

Pensa ai nostri nonni e bisnonni, partiti con le valige di carta per costruire nuove vite, quanto si sono messi in gioco. Pensa a quanti mestieri potresti fare tu partendo dalle tue capacità, se te ne dessero l’opportunità e col giusto tempo per imparare, se davvero avessi necessità di procurarti una sussistenza.

Se pensi che non sia possibile allarga la tua prospettiva, prova a guardare qualche programma in televisione o sulla rete del genere “survival” e fatti ispirare. Guarda quante persone sopravvivono alla sfida di stare nella natura più estrema senza niente dovendo procurarsi cibo e riparo, e ce la fanno. Se rifletti sulla storia e il progresso dell’uomo ti rendi conto che in realtà per essere felici non abbiamo bisogno di granché, possiamo vivere con poco, se vogliamo davvero. Ma soprattutto possiamo reinventarci sempre e usare la nostra intelligenza per creare una realtà diversa.

Guarda la tua vita attuale

Chiediti se quello che stai facendo ti appartiene ancora

Lo so, può essere una domanda scomoda, forse ora non è per te il momento di cambiare in modo attivo ma è importante che tu inizi a domandartelo. E che riconosca quanto sei allineata alla vita che stai vivendo.

Forse questa situazione ti ha costretta a scegliere e fare qualcosa che non volevi, a prendere strade che non ti appartengono, non è mai troppo tardi per cambiare. Riconosci quali scuse stai usando per non prendere la strada che vorresti, riallineati e datti l’opportunità di vedere la possibilità anche futura di creare una vita in linea con te, con i tuoi valori.
Non sarà negando quello che senti dentro che le cose andranno meglio, prova a scrivere sul tuo quaderno quanto senti di essere allineata ora con quello che stai facendo e cosa dovrebbe cambiare per avvicinarti a quello che senti.

In quello che fai cosa c'è?

Quale contributo dai al mondo attualmente?

Cosa stai portando alle altre persone, che contributo dai nel tuo lavoro.
Se pensi che ogni giorno quello che fai è alzarti andare a lavorare, fare il tuo percorso e tornare a casa senza metterci niente di tuo, ti stai sbagliando.
Trovare uno scopo in quello che fai, sentire che anche la tua più piccola azione può portare un cambiamento è importante, fosse anche far sorridere il tuo collega o salutare una persona con una battuta, stai già portando la tua energia e la tua impronta agli altri.
Chiediti cosa stai portando tu con la tua presenza agli altri nel tuo lavoro e nelle tue giornate al di là del tuo lavoro pratico. Quali talenti, risorse e predisposizioni stai portando al mondo in quello che fai?
Poi domandati per quale altro scopo ti piacerebbe portare la tua energia agli altri.
Per perseguire quello scopo cosa devi cambiare nella tua vita?

Ritrova il tuo centro di calma

Parti da una visione

Trova uno spazio di silenzio e di calma dentro di te, lasciati ispirare da quello che c’è dentro di te piuttosto che da quello che sta fuori e in quel momento che ti dedichi prova a immaginare la tua visione.

Riparti da quella visione, di come vorresti che la tua vita fosse, del futuro che sogni, da qualcosa che ami, che ti emoziona, viviti questo esercizio con tutti i sensi, immaginando i dettagli della scena. Ascolta come ti fa sentire. Non dimenticarti che è importante conservare quell’immagine dentro di te e andarla a trovare spesso per sentire cosa ti emoziona, quali sono i desideri che ti fanno vibrare.

Ti sembrerà scontato, troppo edulcorato o irrealista ma quello che la tua mente non può immaginare non può nemmeno realizzarlo, certo non basta una visione per cambiare la tua vita serve l’azione e il coraggio ma da dove prendi la forza e l’entusiasmo per agire? E in che direzione vai senza le tue emozioni? Senza uno scopo?

Abbi pazienza

Roma non è stata costruita in un giorno

Se non sei ancora arrivata non significa che non devi fare un passo, l’importante è muoversi.
Se ti senti bloccata perché pensi che affrontare tutti i tuoi problemi insieme sia troppo o che il cambiamento radicale della tua vita sia impossibile hai bisogno di fermarti e di focalizzarti su un piccolo passo verso la tua direzione.

Se non sai dove andare cambia qualcosa nella tua vita, modifica il tragitto che fai ogni giorno, impara qualcosa di nuovo, fai una cosa che non hai mai fatto prima, osserva come cambi e cosa provi quando fai qualcosa di diverso.

Inizia da una piccola cosa e senti che cominciare anche solo a muoverti ti fa stare meglio.

Lascia la porta aperta

Non smettere di cercare quello che ti appassiona e ti rende felice.

Sembra scontato ma non smettere di crederci, fai quello che ti fa stare bene, continua a cercare, a porti domande, a restare con la mente aperta, non dare potere alle persone che vogliono spegnere il tuo entusiasmo e sono pronte a giudicare i tuoi passi senza aver mai camminato nelle tue scarpe.
Quando nella tua mente appare la parola “impossibile” chiedile “come posso renderlo possibile?”

Tira fuori il coraggio e la tua personalità

Non avere paura di essere diversa, divergente, visionaria

Forse il mondo ti ha abituata a credere che è giusto essere in un certo modo piuttosto che in un altro, che il tuo punto di vista così com’è è scomodo, che i tuoi desideri non si possono realizzare.
Ricordati che il tuo contributo e le tue parole possono essere motore di cambiamento.
La passione, il coraggio e la determinazione accompagnate da un’idea che sembra folle, dal vedere oltre, dall’aprirsi alle possibilità possono fare la differenza.

Il percorso gratuito

Se vuoi rimetterti al centro e ripartire disegnando una nuova vita comincia dal mio percorso gratuito “Disegna la vita che vuoi – I primi 5 passi”.

Per aiutarti a ritrovarti e avere una direzione nuova, a scoprire le tue risorse e a progettare una vita allineata a quello che senti.

Questo percorso ti aiuterà a riaccendere la motivazione e a disegnare i primi 5 punti sulla tela bianca della tua nuova vita e forse ti ispirerà a continuare a unire i puntini fino a realizzare il capolavoro che è già dentro di te, che deve solo venire alla luce.

TAGS:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#separator_few .cata-sep-holder .cata-sep-line{ border-color: #eeeeee;} #cata_button_z7pa869rdw.cata-button{ margin-top:20px;}#cata_button_z7pa869rdw.cata-button .cata-btn{color: #ffffff; background-color:#e49497}#cata_button_z7pa869rdw.cata-button .cata-btn:hover{color: #ffffff; background-color:#dfa1a3}