Intelligenza artificiale e talenti: i tools e le opportunità per il futuro

Intelligenza artificiale e talenti: i tools e le opportunità per il futuro

L’Intelligenza artificiale come opportunità di crescita
I tool più interessanti di Intelligenza Artificiale per professionisti e studenti
Talenti e Intelligenza Artificiale: trends futuri e professioni

L’ho già detto che sono una talent coach futurista?
Da sempre amo le innovazioni, tutto ciò che anticipa il futuro, guardo sempre avanti e troppo spesso mi sembra di vivere in un’epoca non abbastanza moderna e sviluppata.
Ma del resto il futurismo fa parte della mia top ten dei talenti come dice il test Gallup, quindi ho scelto di cavalcare questo mio entusiasmo e farne parte del mio lavoro.
Questa mia tendenza aiuta nello scovare nuove professioni del futuro, nuovi trends, strumenti e tool innovativi e anche a immaginare nuove realtà e scenari che ancora non esistono. Questo anticipare non serve solo a farsi film fantascientifici mentali ma è molto utile per creare connessioni e prepararsi al domani anche coltivando skill e interessi in vista di possibilità future, guardando avanti con più fiducia e positività.

Perché l'Intelligenza Artificiale può essere un'opportunità?

Se avessi un cent per ogni volta che ho sentito dire “Questo (aggiungere tool, moda del momento, trends) ci ruberà il lavoro!  Siamo finiti!  Boicottiamolo!” e cose del genere, sarei ricca.

Ogni cambiamento storico porta con sé i suoi rischi, i dubbi morali ed etici, le sue difficoltà di penetrazione e accettazione da parte della massa, è inevitabile.
Ma se ci alleniamo a guardare con un filtro diverso verso il futuro potremmo coglierne gli aspetti di opportunità.
Una delle più grandi rivoluzioni del mondo è stato l’avvento di Internet, la rete ha permesso di collegare milioni di persone da ogni parte del mondo, anche in quel caso molti hanno predetto scenari apocalittici sul futuro dell’umanità, converrete con me che da quando esiste Internet sono state creare milioni di opportunità lavorative in più, semplicemente diverse da quelle precedenti. Certo c’è stata una fase di assestamento e di trasformazione ma come in tutte le rivoluzioni.

Ma l’Intelligenza Artificiale può essere considerata come una nuova rivoluzione?
E’ presto per dirlo e senz’altro questo momento storico rappresenta il boom con relativi entusiasmi e paure correlate all’intensità della  moda. Certamente i trend di crescita ed interesse sono vertiginosi e stiamo assistendo a un escalation da cui difficilmente penso torneremo indietro.

Ma fatti i preamboli andiamo a guardare più da vicino le opportunità che queste tecnologie ci offrono.

L’Intelligenza artificiale è uno strumento che facilita il lavoro non lo sostituisce

L’Intelligenza Artificiale può essere utile per automatizzare attività ripetitive che per lo più ci fanno perdere tempo e che possiamo considerare di medio-basso valore per lasciarci tempo da dedicare ad attività in cui i nostri talenti e competenze possano davvero fare la differenza.

I tool di Intelligenza Artificiale sono utili per fare esperimenti creativi e allargare il nostro punto di vista permettendoci di esplorare nuove connessioni tra idee umane e automazioni, a patto di usare nel modo corretto ciò che questi strumenti ci offrono.

Si aprono molti scenari ideativi e possibilità di facilitare tante professioni ma di certo la supervisione umana e la capacità di interpretare e mixare ciò che viene prodotto da questi tool non potrà mai mancare per garantire qualità.

L’Intelligenza Artificiale è già parte della nostra vita e la migliora

Siamo già circondati e abituati all’Intelligenza Artificiale, ogni volta che utilizziamo un social tutto ciò che vediamo viene scelto da un algoritmo che studia costantemente i nostri gusti, le nostre preferenze e ci mostra pubblicità personalizzate in base alla nostra navigazione.
Ogni volta che saltelliamo pigramente nel menu delle proposte di Netflix, senza saper scegliere, siamo condotti in un percorso creato appositamente per noi da un’Intelligenza Artificiale.

Non serve che citi gli elettrodomestici intelligenti piuttosto che gli oggetti che hanno la capacità di riconoscimento vocale come Alexa,  è ovviamente ancora Intelligenza Artificiale.

A parte questi usi quotidiani e semplici, l’AI sta trovando sempre più impiego in molti settori, tra cui in particolare l’ambito sanitario, grazie alle sue capacità di analisi dei dati e di supporto alle decisioni cliniche. In futuro le sue capacità predittive salveranno vite e ci permetteranno di vivere più a lungo e meglio.

L’Intelligenza Artificiale può aiutarci a sviluppare i talenti

L’AI può essere un supporto allo sviluppo dei nostri talenti e skill, in particolare può fornire:

Feedback e valutazione: L’IA può essere utilizzata per fornire feedback e valutazioni personalizzate sulle prestazioni, il che può aiutare a identificare aree di forza e di debolezza e a migliorare le competenze.

Apprendimento personalizzato: L’IA può essere utilizzata per personalizzare i piani di apprendimento in base alle esigenze individuali, offrendo contenuti e risorse più rilevanti e significativi.

Pratica guidata: L’IA può essere utilizzata per creare situazioni di pratica simulate e per fornire feedback in tempo reale su come poter migliorare.

Networking e opportunità di lavoro: L’IA può aiutare a identificare opportunità di lavoro e di carriera in base ai talenti e alle esperienze personali, e anche a costruire e mantenere reti professionali.

Accesso a risorse di formazione: L’IA può essere utilizzata per suggerire risorse di formazione, libri, video, corsi, etc., che possono aiutare a sviluppare ulteriormente le proprie competenze.

Se vuoi approfondire guarda la mia intervista sul tema Intelligenza Artificiale

I tool più interessanti di Intelligenza Artificiale

Strumenti di generazione di testi

Questi strumenti si possono descrivere come assistenti virtuali, o “chatbot”, basati su un modello di linguaggio naturale di intelligenza artificiale. Sono stati addestrati su grandi quantità di dati di testo tramite il processo di apprendimento automatico. Ciò significa che il modello che utilizzano ha imparato a riconoscere i pattern nel linguaggio naturale degli esseri umani e a produrre risposte pertinenti.

E’ possibile chiedere qualsiasi cosa a questi tool, come se stessi parlando con una persona, e riceverai una risposta automatica, che cerca di essere il più utile possibile.

Naturalmente sono in costante miglioramento, devono continuare ad essere addestrati e occorre comprendere bene come utilizzarli.
In questo periodo sto ascoltando davvero di tutto su questo tema e trovo che poche persone abbiano capito a pieno come utilizzare questa tecnologia così avanzata e nello stesso tempo acerba.

Cosa sono in grado di fare?

I tool di generazione dei testi permettono di:

  • Rispondere a domande di cultura generale, curiosità ecc.
  • Creare testi per ogni uso, dagli articoli, descrizione di prodotti, recensioni, curriculum ecc
  • Tradurre testi, contestualizzando e migliorando la grammatica e la sintassi
  • Riassumere e rielaborare
  • Scrivere poesie o revisionarle
  • Generare nomi, per il personal branding ad esempio nomi di aziende, prodotti, personaggi
  • Risolvere problemi di matematica, dal calcolo di equazioni lineari alla risoluzione di problemi di geometria
  • Scrivere musica, generando sequenze di note e accordi
  • Generare codice di programmazione
  • Creare dialoghi, copioni, sceneggiature per storie, film, libri
  • Creare contenuti per social: è possibile creare calendari editoriali, hashtag, copy completi per ogni social
  • Fare strategie, dare suggerimenti SEO
  • Creare ricette

Questi sono solo alcuni degli usi più comuni che questi tool svolgono.

I tool che consiglio

Andiamo a vedere i tool che ho testato e consiglio.

Chat GPT
Il tool più famoso di generazione dei testi, ottimo per scrivere testi lunghi iterati e approfonditi, non ideale per recuperare informazioni aggiornate, è stato addestrato su dati fino al 2021.
E’ arrivato attualmente alla versione 4 che è in beta solo a pagamento.

Copy.AI
Copy.ai è una versione di AI di generazione dei testi molto professionale, il limite attuale è che con il piano free si hanno solamente 2.000 parole al mese, occorre usarle bene.

Caktus
Caktus.ai è il tool di intelligenza artificiale ideale per gli studenti, oltre alla generazione di ogni tipo di testo, fornisce strumenti avanzati per lo studio e per risolvere problemi.

Bing AI
E’ in fase di test, è integrato nella ricerca di Bing, fornisce tutte le fonti da cui parte per generare i testi. E’ gratuito e può essere considerato come un’estensione della ricerca, è ideale per cercare dati aggiornati e fonti.

AI-Haiku

Prompt (testo) da cui è stata generato l’Haiku: “Scrivi un Haiku sull’Intelligenza Artificiale”

Strumenti di generazione di immagini

I tool di intelligenza artificiale per la generazione di immagini sono software che utilizzano tecniche di machine learning e di deep learning per creare immagini a partire da una serie di input forniti dall’utente. Questi input possono includere testo, immagini esistenti o persino schizzi a mano libera.

In pratica, questi strumenti consentono di creare immagini completamente nuove senza la necessità di avere conoscenze avanzate di grafica o di programmazione. Ad esempio, si può fornire un testo descrittivo dell’immagine desiderata e il tool utilizzerà un algoritmo di generazione di immagini per creare una rappresentazione visiva della descrizione.

Esistono diversi tipi di tool di intelligenza artificiale per la generazione di immagini, alcuni dei quali si concentrano sulla creazione di immagini realistiche, mentre altri producono immagini più astratte e artistiche. Alcuni di questi strumenti sono anche in grado di addestrarsi in base alle preferenze dell’utente, in modo da produrre immagini sempre più raffinate e personalizzate.

Possono essere molto utili per creare immagini e illustrazioni per blog, siti web e materiale di marketing in generale.
Sono i tool che, dall’altro lato, attualmente si portano dietro dubbi e problemi legati al copywriting delle immagini prodotte e stanno sollevando molte critiche perché ritenuti possibili colpevoli della perdita di lavoro di illustratori, fotografi e designer.

Come detto nell’introduzione io credo che questi strumenti non possano sostituire le skill che solo un umano può avere, credo che una volta regolamentate potranno aiutare la creatività umana, ci daranno nuovi strumenti e spunti per rendere più efficiente il nostro lavoro e massimizzare il vero valore artistico, dandoci l’opportunità di sostituire attività ripetitive, ridondanti e di scarso valore.

Cosa sono in grado di fare?

I tool di generazione di immagini permettono di:

  • Creare immagini a partire da testo o da schizzi a mano libera
  • Personalizzare l’aspetto delle immagini
  • Rimuovere sfondi o oggetti dalle foto
  • Creare opere d’arte digitali
  • Creare immagini per siti, blog, materiale pubblicitario
  • Creare immagini per giochi, applicazioni
  • Creare immagini per l’editoria
  • Creare prototipi e concept
  • Creare contenuti visivi per la moda o il design di interni
  • Creare nuove opere basandosi su uno stile o su un modello

Questi sono solo alcuni degli usi più comuni che questi tool svolgono.

I tool che consiglio

Andiamo a vedere i tool che ho testato e consiglio.

Midjourney
Il tool di Intelligenza Artificiale inserito in un server Discord, che crea immagini da descrizioni testuali, produce immagini artistiche e illustrative di elevata qualità. E’ possibile produrre solo 25 immagini nella versione gratuita poi bisogna procedere con un profilo a pagamento. Si possono produrre tante versioni di un’immagine a partire da un prompt ossia una richiesta testuale. E’ possibile anche caricare un’immagine e poi farla modificare dall’Intelligenza Artificiale ad esempio aggiungendo elementi o reinterpretando il contesto.

Dall-e 2
E’ un altro generatore di immagini da descrizione testuale, prodotto da OpenAI, lo stesso fornitore di Chat GPT. Dall-e 2 è raggiungibile direttamente dal suo sito, offre 50 crediti gratuiti la prima volta e successivamente 15 al mese free.

Lexica
E’ un motore di ricerca di Stable Diffusion, un modello di AI che come Midjourney e Dall-e 2 può generare immagini da testo o modificare le immagini. E’ molto diffuso come modello e quindi Lexica è utile nel ricercare tipologie di immagini e scoprire prompt da riutilizzare su altre piattaforme. Questo uso trasversale di tool diversi aiuta a creare stili unici di immagine e risultati incredibili.

Autodraw
Autodraw è un sito su cui è possibile disegnare a mano libera e l’Intelligenza Artificiale interpreterà ciò che hai scarabocchiato dandoti molte proposte e trasformando il tuo disegno in un’icona o un disegno vettoriale pronto all’uso.

Canva
Cito anche Canva tra i tool legati alla generazione di immagini perchè anche in questo strumento di editing visuale che io considero un must-have per ogni uso, semplice da usare e immediato, ci sono diverse funzionalità di Intelligenza Artificiale. Anche con Canva (nella versione a pagamento) c’è la funzione “Text to Image” per produrre immagini da un testo e la possibilità di rimuovere il background di qualunque immagine.

Testo da cui è stata generata l’immagine: “L’Intelligenza Artificiale in stile Klimt”

Strumenti di editing video

I tools di editing video basati sull’Intelligenza Artificiale sono software che utilizzano algoritmi di apprendimento automatico per migliorare l’elaborazione e la manipolazione dei video. Questi strumenti possono essere utilizzati per eseguire varie attività di editing video, come l’eliminazione di parti indesiderate, il miglioramento della qualità dell’immagine e dell’audio, l’aggiunta di effetti speciali ma anche la produzione di video a partire da testi con l’uso di avatar sempre più naturali.

In generale questi strumenti sono in grado di automatizzare molte delle attività di editing più complesse, consentendo ai professionisti del settore di lavorare in modo più efficiente e di produrre video di alta qualità in modo più rapido.

Cosa sono in grado di fare?

I tool di creazione ed editing video permettono di:

  • Creare video importando un testo e scegliendo un avatar
  • Fare upscaling video per migliorare la risoluzione video
  • Rimuovere oggetti dal video
  • Tracciare volti e movimenti
  • Elaborare l’audio, sostituendo parole dette e inserendone di nuove cambiando anche i movimenti della bocca della persona per fargli simulare il nuovo testo
  • Migliorare la qualità cromatica del video
  • Aggiungere effetti speciali e filtri

I tool che consiglio

Andiamo a vedere i tool che ho testato e consiglio.

Runway
Runway è il tool per la manipolazione di video più interessante attualmente sul mercato, oltre a tutte le funzionalità classiche di editing video che abbiamo già citato permette di agire su ogni parte di audio e video e ha una funziona speciale che permetterebbe di trasformare totalmente un video sovrapponendone un altro e creando quindi nuovi modelli incredibili, l’unico modo per spiegartelo è mostrarti il video qui sotto.

Synthesia
Synthesia è una piattaforma di creazione video usata per creare principalmente contenuti esplicativi ed informativi, basta scegliere l’avatar e la lingua, è disponibile in 120 lingue, e caricare un testo, in poco tempo è possibile creare un video “recitato” in modo naturale dall’avatar scelto. Questo tools è molto usato in ambito aziendale.

Siti che raccolgono tutti i tool di Intelligenza Artificiale

Infine riporto alcuni siti che raccolgono davvero tutte le risorse che attualmente circolano nel mondo AI, vedrai che mondi sconfinati di strumenti puoi testare. La cosa importante dopo la fase di entusiasmo e di testing sfrenato è comprendere come questi tool possono migliorare davvero il nostro lavoro e fare anche un bilancio di quali risorse necessitiamo veramente e di quali invece possiamo fare a meno.

I siti che consiglio

There’s An AI For That
Una raccolta con più di 2.500 strumenti di Intelligenza Artificiale

Futurepedia
Un’altra grande raccolta di tool AI suddivisi anche per categoria

Futuretools
Un raccoglitore di tool AI con una potente ricerca

Domande frequenti

Ma nelle attività di un professionista come possono essere usati questi tool?

Certamente il primo passo è imparare a usarli bene. Per questo dopo aver testato molti di questi tool ho riportato solo quelli più interessanti, mi sono allenata nell’imparare a utilizzarli bene per poterne verificare a pieno le funzionalità, senza delegare mai totalmente il lavoro all’AI.

Naturalmente esistono molti altri tool in grado di organizzare il lavoro, gestire dati e documenti, qui mi sono concentrata sui principali tool, che hanno un maggiore impatto sull’aspetto del marketing di un’attività.

Suggerisco ai professionisti di accelerare l’adozione attraverso alcune sessioni di formazione personalizzate, se sei interessata scrivimi e ti propongo il mio piano di formazione sugli strumenti innovativi e di Intelligenza Artificiale, adattandoli alle tue esigenze ed obiettivi.

Se sei un professionista puoi utilizzarli per:

  • Migliorare tutte le tue comunicazioni, email per clienti e fornitori, per gestire reclami o assistenza
  • Creare presentazioni automatizzate con dati e materiali grafici in un clic
  • Svolgere al meglio attività di marketing: creare materiali visuali e multimediali, contenuti per sito, blog, social velocemente e in modo molto efficace
  • Trovare le fonti di ricerca per i tuoi contenuti o ricerche
  • Generare nuove idee per il tuo lavoro
  • Organizzare il tuo lavoro e il tuo tempo attraverso tool di project management
  • Risolvere problemi
  • Archiviare documenti e materiali

Sono una studentessa, come posso sfruttare al meglio questi tool?

Ci sono molte funzionalità che uno studente può utilizzare, naturalmente non bisogna abusare di questi strumenti per evitare di studiare o per cercare scorciatoie che prima o dopo si ritorcono contro il percorso di studi e la reputazione.

Vediamo alcune possibilità:

  • Fare riassunti di libri e di testi per poter studiare meglio
  • Creare testi strutturati e indentati per mappe concettuali (anche a partire da un libro)
  • Creare presentazioni veloci ed efficaci
  • Fare esperimenti creativi cercando il proprio stile artistico (per chi studia materie artistiche)
  • Migliorare i propri elaborati scritti allo scopo di imparare
  • Testare le proprie competenze con tools di valutazione di skill
  • Trovare più velocemente materiali per le ricerche e le fonti correlate
  • Migliorare la propria scrittura
  • Organizzare il metodo di studi
  • Utilizzare piattaforme che misurano competenze e forniscono apprendimenti personalizzati in base alle difficoltà e ai punti di forza
  • Comprendere la risoluzione di esercizi complessi di matematica, chiedendo all’AI di spiegarne lo svolgimento e i passaggi
  • Studiare argomenti complessi interrogando l’AI da diversi punti di vista
  • Imparare a scrivere storie, a caratterizzare personaggi
  • Imparare a programmare

Che futuro c'è per i mestieri creativi e quali scenari di nuove professioni si creeranno?

Mi sento chiedere spesso da studenti che stanno per intraprendere un percorso di studi artistico o creativo
“Ha senso? Se l’AI sostituirà le competenze umane ha ancora senso che io studi per diventare artista/illustratore/copywriter/scrittore/fotografo/designer?”

Io continuo a ripetere che l’intrinseca natura umana fatta di unicità, sfaccettature, sfumature, paradossi a volte, genialità e immaginazione non può in alcun modo essere sostituita. Non c’è storia.
L’AI senza la supervisione umana, senza la capacità di rielaborazione, scrematura, revisione e tocco magico della mente umana non può produrre vera qualità.

Certo che devi continuare a studiare e a perseguire la tua strada artistica e creativa, il mondo ha assolutamente bisogno di scrittori, poeti, designer, musicisti, artisti, illustratori, disegnatori, fotografi e qualunque cosa tu voglia essere.

Parliamo in termini più pratici, esistono già migliaia di piattaforme con contenuti creativi di qualità, se ho bisogno di un’illustrazione o di una fotografia a corredo di un articolo ho già molte scelte per non dover pagare un professionista che me la realizzi, ci sono tonnellate di siti di foto stock con contenuti di elevata qualità, altrettante piattaforme di illustrazione vettoriale, market creativi che vendono per poche decine di euro bundle o raccolte di loghi, icone, qualsiasi contenuto grafico ti venga in mente. Ma dietro a questi contenuti ci sono artisti, a volte emergenti, e professionisti che continuano a produrli. L’Intelligenza Artificiale non crea dal nulla, si rifa a modelli già creati dall’umano, per allenarsi avrà sempre bisogno di nuove idee.

Inoltre sappiamo tutti l’enorme differenza che c’è tra una foto recuperata da un sito stock e uno scatto pensato e creato da una persona, nessuna AI potrà creare l’empatia e le sensazioni di un ritrattista esperto. C’è un abissale differenza e resterà così.

Si creeranno nuovi modi di lavorare, alcuni task della propria professione verranno senz’altro delegati alle Intelligenze Artificiali ma io penso che sia giusto così, avremo più tempo per sviluppare nuove idee e le potenzieremo grazie agli algoritmi.

E’ possibile che i mestieri creativi subiscano una trasformazione a causa della tecnologia emergente. Ad esempio, gli artisti digitali potranno utilizzare l’IA per creare opere d’arte innovative, i designer potranno utilizzare il machine learning per ottenere analisi e suggerimenti più precisi sui gusti dei consumatori e gli scrittori utilizzeranno algoritmi di generazione di testo che li aiuteranno nella scrittura.

Inoltre, ci saranno probabilmente nuove professioni che nasceranno grazie alle nuove tecnologie. Ad esempio, ci sarà una crescente domanda di esperti di IA, scienziati dei dati e ingegneri dell’IA per sviluppare e implementare soluzioni di intelligenza artificiale. Ci saranno anche nuove professioni legate alla realtà virtuale e aumentata, alla robotica e alla tecnologia wearable, tra le altre.

In sintesi, sebbene l’avanzamento dell’IA possa cambiare il modo in cui i mestieri creativi vengono esercitati, la creatività e l’originalità rimarranno ancora fondamentali e la tecnologia potrebbe persino offrire nuove opportunità e sfide per i professionisti creativi.

“E’ possibile insegnare a una macchina a pensare, ma è impossibile insegnarle a sentire.” – John Steinbeck

Questa citazione sottolinea la differenza tra l’intelligenza artificiale e l’intelligenza umana, poiché l’IA può elaborare e analizzare grandi quantità di dati, ma non ha la capacità di provare emozioni o sentimenti come gli esseri umani. Ciò significa che, nonostante i notevoli progressi dell’IA, la capacità di ragionare e prendere decisioni in modo etico e morale rimane un’abilità esclusivamente umana.

Quali sono le skill e i talenti umani che l'Intelligenza Artificiale non può sostituire?

Intelligenza emotiva ed empatia

L'AI non è in grado di provare emozioni e sentimenti, è nata per analizzare dati e fornire informazioni, non può comprendere sfumature e dettagli delle emozioni umane. L'AI non può replicare l'intelligenza emotiva e tantomeno l'empatia, skill fondamentali in quasi tutte le professioni e nella vita in generale.

Pensiero laterale

Il pensiero laterale è una forma di pensiero creativo che si concentra sulla risoluzione di problemi in modo non convenzionale e sulla generazione di idee originali, non può essere replicata dall'AI. La creatività e l'originalità sono irraggiungibili per l'IA, e il pensiero laterale resterà sempre un'abilità umana essenziale per molte professioni e per l'innovazione in generale.

Comunicazione empatica e persuasiva

La comunicazione empatica e persuasiva è una competenza umana che richiede l'uso di molte abilità e strumenti, come la comprensione delle emozioni, l'ascolto attivo, la capacità di creare connessioni personali e la capacità di influenzare le persone in modo positivo. L'AI non può sostituire questa caratteristica complessa umana.

Leadership

La leadership è una competenza umana fondamentale che richiede la capacità di comunicare, ispirare e guidare le persone in modo efficace, ma anche la capacità di prendere decisioni difficili, gestire i conflitti e guidare il cambiamento in modo efficace. Inoltre la leadership prevede di interagire con le persone, di comprendere le loro esigenze e di adattarsi a situazioni uniche.

Comunicazione non verbale

La comunicazione non verbale comprende gesti, espressioni facciali, tono di voce, postura e altri segnali non verbali che possono trasmettere significati e sentimenti che vanno oltre le parole stesse. La comunicazione non verbale aiuta a stabilire il tono e il significato del messaggio e può trasmettere informazioni sulla personalità, l'umore di una persona, richiede la comprensione delle emozioni e della psicologia umana. L'IA può riconoscere espressioni facciali e altre forme di comunicazione non verbale ma non può sostituire la comunicazione non verbale umana in modo efficace.

Personalità

La personalità umana è composta da un insieme di tratti, abitudini, atteggiamenti e comportamenti unici che si sviluppano nel corso della vita di un individuo attraverso l'esperienza e l'apprendimento. E' influenzata dalle emozioni e dai sentimenti, dalle interazioni sociali e le relazioni significative. L'AI non può replicare la complessità e la ricchezza della personalità umana.

Soft skills

Le soft skills umane sono un insieme di competenze che richiedono un'intelligenza emotiva e sociale, una comprensione delle sfumature culturali e la capacità di apprendere continuamente e di adattarsi al cambiamento. L'AI non ha la capacità di provare empatia o di comprendere appieno la complessità delle interazioni sociali, non comprende le sfumature culturali e non è in grado di adattarsi in modo flessibile ai cambiamenti.

Motivazione intrinseca ed entusiasmo

L'entusiasmo è un'emozione legata alla motivazione, alla gioia e alla passione, si lega alle esperienze di vita e alle connessioni che creiamo. La motivazione è la capacità di trovare significato e soddisfazione in quello che stiamo facendo, le persone definiscono le loro aspirazioni, obiettivi e motivazioni personali. L'AI non è in grado di riconoscere il significato di ciò che sta svolgendo né di provare emozioni.

Vuoi parlarne insieme?

Prendiamo un caffè virtuale insieme e parliamo dei tuoi progetti, sogni e problematiche.
Richiedi ora la sessione gratuita.

TAGS:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#separator_ndp .cata-sep-holder .cata-sep-line{ border-color: #dc0962;} #separator_zo8 .cata-sep-holder .cata-sep-line{ border-color: #dc0962;} #list_lqhqe0n8qf li{ color: #606060;}#list_lqhqe0n8qf li:before{ color: #dc0962;} #separator_hx6 .cata-sep-holder .cata-sep-line{ border-color: #dc0962;} #list_7tak05naa1 li{ color: #606060;}#list_7tak05naa1 li:before{ color: #dc0962;} #separator_dtw .cata-sep-holder .cata-sep-line{ border-color: #dc0962;} #list_gcyt265ks2 li{ color: #606060;}#list_gcyt265ks2 li:before{ color: #dc0962;} #separator_v0k .cata-sep-holder .cata-sep-line{ border-color: #dc0962;} #cata_iconbox_vq2nn1yhh5 h6{font-size: 23px;} #cata_iconbox_b52lcek7p5 h6{font-size: 23px;} #cata_iconbox_in3dthu3yd h6{font-size: 23px;} #cata_iconbox_k0fw4wr5az h6{font-size: 23px;} #cata_iconbox_m6wu17qomv h6{font-size: 23px;} #cata_iconbox_nz2y4hz2w6 h6{font-size: 23px;} #cata_iconbox_mkbki084ss h6{font-size: 23px;} #cata_iconbox_8t9qq8i0de h6{font-size: 23px;} #cata_button_h5xdyj3c5h.cata-button{}#cata_button_h5xdyj3c5h.cata-button .cata-btn{color: #ffffff; background-color:#e49497}#cata_button_h5xdyj3c5h.cata-button .cata-btn:hover{color: #ffffff; background-color:#dfa1a3}