Personal Branding: costruire il tuo brand unico partendo da te stessa

Personal Branding: costruire il tuo brand unico partendo da te stessa

C he cosa hanno in comune una coppia di artisti che costruisce e vende gioielli creati con frammenti di piatti rotti e francobolli, una catena di negozi di arredamento con mobili da montare a casa dallo stile nordico e un consulente di web marketing barbuto amante del giallo?

La capacità di essere ricordati, a volte prima di tutti gli altri. Un ottimo personal branding, l’originalità nell’essersi differenziati, un modo di raccontarsi e di trasportare il visitatore in una storia e in un mondo che non è solo prodotto o servizio ma diventa una visione, un riconoscersi nei valori e nell’identità del marchio.

Perché scegli di affidarti ad un consulente piuttosto che un altro? Una catena di negozi invece di quella concorrente? Perché segui certi canali Instagram e alla fine compri un prodotto o un servizio?

Forse pensi di scegliere razionalmente, per il prezzo, perché ti piace il prodotto, perché va di moda. Certo ci sono anche motivazioni razionali ma la parte del nostro cervello che deve prendere decisioni è quella più arcaica e si basa sull’impulso e sulle emozioni, per questo decidiamo di acquistare quando ci innamoriamo dell’idea, delle emozioni che quell’oggetto o esperienza ci può far provare, del nostro percepito più che di dati oggettivi o di utilità.

Simon Sinek nel suo discorso TED e nel suo libro racconta molto bene perché i grandi leader riescano a colpire con la loro comunicazione e arrivare al cuore dei clienti, non comunicano parlando di cosa vendono o di come lo fanno ma partendo dal “perchè” lo fanno. Le persone si identificano nelle motivazioni e nei valori legati a un brand prima di tutto, si fanno emozionare dal messaggio che quel brand sta rappresentando.

Per molto tempo mi sono chiesta perché il personal branding fosse per me un argomento molto affascinante. Poi ho compreso che nel mio modo di fare marketing il personal branding rappresenta la prosecuzione del lavoro fatto per trovare la propria identità e missione nella vita.

E’ il naturale passo successivo una volta individuata la strada da percorrere ed è affascinante perché è un lavoro di introspezione, di creatività e di espressione del proprio talento e del progetto di vita ma è anche un percorso di crescita perché ci permette di apparire nella luce e di trovare il coraggio di “venire fuori”.

Con il passare del tempo mi sono accorta sempre più di quanto sia legato alla missione e alla personalità, ai valori e a quello che vogliamo dire di noi, a come ci rapportiamo al cliente. E’ un lavoro poliedrico e a me piace moltissimo seguire l’evoluzione di ogni persona che voglia intraprendere questo viaggio, perché ogni volta mi stupisco di quanta ricchezza e diversità siano nascoste nelle persone. Non immagino mai dove arriverò alla fine del percorso perché è una specie di danza che facciamo insieme io e il mio cliente, siamo quasi esploratori con strumenti vari che indaghiamo e scegliamo con cura cosa tenere e cosa togliere, dove mettere la luce e come accettare e trasformare se necessario le zone d’ombra.

Io sono felice solo quando sento che la personalità del mio cliente è davvero rappresentata nel modo giusto, quando si sente a casa e prova una sicurezza e una gioia nel raccontarsi perché è totalmente padrone del suo brand, lo rispecchia in pieno.

Prima di avviare un piccolo business, farsi fare il logo o creare il sito web sull’onda dell’entusiasmo è davvero importante chiarire l’identità e i valori del nuovo marchio, a chi si rivolge e come si differenzierà.

Ma perché è così importante creare e curare il proprio personal branding?
Ecco alcuni buoni motivi:

  • Per focalizzare meglio l’essenza del tuo business e chiarirti le idee
    Se fatichi a definire la tua professione e a volte sei confusa sulla direzione o sul perchè fai quello che fai, se non ti ricordi nemmeno più cosa ti faceva battere il cuore lavorare sul personal branding ti aiuta a trovare o ritrovare l’essenza, il cuore pulsante del tuo lavoro, quello che come un faro nella nebbia ti mostra la direzione. La sensazione che ne deriva è la chiarezza e sarà come vedere i pezzi del puzzle che prendono forma in un’immagine nitida e sempre più definita.
  • Per individuare a chi vuoi parlare e di conseguenza chi è il tuo cliente ideale
    Se quando ti chiedono a chi si rivolge la tua offerta fatichi a rispondere e la prima idea che ti viene in mente è “tutti possono comprarla,  a tutti può essere utile” il personal branding ti aiuta a ricrederti, perché come ormai ti avranno ripetuto migliaia di volte parlare a tutti significa parlare con nessuno e per essere ricordati e scelti occorre distinguersi e avere le idee chiare sul tipo di cliente a cui vogliamo parlare. Scegliere una nicchia e immaginare il tuo cliente ideale ti mette di fronte a una serie di riflessioni e domande per capire i suoi bisogni e desideri reali, dove tu puoi intervenire con il tuo prodotto o servizio per soddisfarli. In questo modo tu scopri se la tua offerta ha un mercato e avere in mente la personalità del tuo cliente ideale ti aiuta a parlare con lui in modo diretto, più intimo e convincente perché stai parlando proprio a lui con il suo linguaggio e affronti tematiche di valore legate a un suo problema o desiderio.
  • Per trovare il tuo stile, quello che ti fa sentire a casa
    Se non sai mai come scrivere e ti sembra di andare a tentoni, se ti sforzi di essere qualcuno che non sei e fai un’immensa fatica per rispettare il calendario editoriale o ti sembra di snaturarti, essere finta. Forse non hai trovato la tua vera personalità online, il personal branding ti può aiutare nel viaggio molto intimo e poliedrico di ricerca e costruzione di un’identità che ti faccia sentire libera e a tuo agio nello scrivere e nel mostrare il tuo lavoro sul web. Si tratta di armonizzare chi sei, con il tuo messaggio, la tua storia e la tua personalità per trovare quel mix unico che ti appartiene davvero.
  • Per divertirti mentre comunichi
    Se ogni volta scrivere e produrre contenuti è solo una fatica e ne esci spossata, se mentre stai lanciando un’offerta sei più stressata e stanca che felice. Scoprire cosa ti piace e cosa ti viene più naturale comunicare, con quale mezzo e anche che cosa ti fa divertire di più è il nocciolo della questione. Se non ti diverti neanche un po’ e non sei appassionata si vede e se il lavoro che hai scelto è anche quello che ami portarlo agli altri è parte della gioia. Il personal branding può riaccendere quella fiamma che magari si era spenta persa tra un problema pratico e una direzione poco chiara, accendere la creatività e vedere il business da un altro punto di vista può aiutarti a illuminarlo di una luce nuova e finalmente darti gli strumenti per gestirlo con semplicità e divertimento.
  • Per sapere sempre di cosa parlare e di quanto è importante
    Se i tuoi contenuti sono casuali, altalenanti e incoerenti e infondo non ti è chiaro nemmeno che senso ha pubblicarli. Se scrivi in base a come ti senti la mattina e un giorno lo fai in modalità diario personale mentre un altro ti lanci con articoli diretti alla vendita per poi sparire due o più settimane fino a quando non ti torna l’ispirazione.
    Avere una comunicazione chiara e coerente ti aiuta a dare un messaggio diretto ai tuoi potenziali clienti, a vendere di più e a focalizzarti su cosa è più importante. Occorre scegliere uno stile e degli argomenti che ti rispecchino e ti permettano di raccontare il tuo lavoro nel modo giusto. Il personal branding ti aiuta a definire il tuo tono di voce, il modo in cui comunicare e a trovare gli argomenti principali, i contenuti creativi e originali per esprimerti. Il primo passo è quello di creare un calendario editoriale che ti aiuti ad avere sempre chiaro di cosa parlare, di avere obiettivi legati ai tuoi contenuti e poterli misurare per capire cosa funziona e cosa no.
    Trovare quello che davvero è importante per il tuo business e svilupparlo attraverso contenuti di qualità e personali.
  • Per distinguerti dalla massa rimanendo te stessa
    Se ti senti anonimo e quando pensi al tuo business hai il timore di essere l’ennesimo web designer, insegnante di yoga o artigiano come tanti che verrà dimenticato cinque minuti dopo essersi presentato, se ti sembra di non avere nessuna caratteristica particolare che ti contraddistingua dagli altri e quando ti presenti usi la solita formula e vedi sbadigliare chi ti ascolta. Hai bisogno di dare carattere e personalità al tuo brand, non possono più esistere formule standard per presentarsi, devi accendere curiosità in chi ti ascolta e saper valorizzare la particolarità del tuo lavoro. Il personal branding ti viene in soccorso facendoti riflettere su cosa ti differenzia dagli altri, su come poterlo comunicare e creare un’identità unica che sia il mix di te, della tua storia e della tua missione. La tua presentazione ti fa sentire a tuo agio ma lascia il segno e le persone che ascoltano ne sono catturate, riescono a scorgere quello che sei tu e il perché hai scelto quel business.
  • Per creare un’immagine di te che ispiri e rafforzi i tuoi contenuti
    Se il tuo sito è un insieme di colori casuali che comunicano confusione, se non c’è un filo conduttore nella tua identità visiva e utilizzi sempre immagini diverse con palette differenti. Guardare i tuoi canali ti provoca un senso di estraneità, ti accorgi che non c’è coesione né una coerenza visiva nelle immagini che scegli e nei colori, ti senti smarrita in un insieme poliedrico di stili e non ti sembra di inviare il messaggio giusto.
    La coerenza visiva è uno degli espedienti più importanti per innalzare la qualità della comunicazione e dare una personalità chiara e densa di significato al proprio brand. Ma la scelta dei colori e dell’immagine nasce da un lavoro creativo e sapiente di interpretazione dei valori e dell’essenza del business. Il personal branding ti aiuta a scegliere la tua identità visiva, un viaggio che parte dalla tua missione e dal messaggio che vuoi veicolare, alla ricerca del fil rouge che dà senso alla comunicazione e lo traduce in un linguaggio rappresentativo unico capace di raccontare la tua storia attraverso i colori e le immagini giuste.
    Il tuo stile visivo si esprime nella palette di colori ma anche nelle foto che parlano di te, devono essere professionali e scattate in modo coerente con l’identità scelta e nelle immagini che usi nella tua comunicazione, che rappresentano il tuo fil rouge e rafforzano i tuoi contenuti.
  • Per avere strumenti chiari ed efficaci per vivere della tua professione
    Vorresti vivere della tua professione ma fatichi a creare un piano concreto, a organizzare la tua offerta in modo che ti permetta di crescere e sostenerti economicamente.Se le persone che ti circondano ti dicono che è una bella idea ma non puoi viverci. Se a volte ti sembra più un hobby che un lavoro e non guadagni abbastanza per crederci davvero. Creare un business richiede molto impegno e oltre alla passione ci vuole concretezza, costanza e praticità per valutare tutti gli aspetti, le risorse e gli investimenti necessari per poter partire. Prima di cercare supporto per fare il business plan è utile lavorare con il personal branding per definire i punti chiave dell’attività, fare un’analisi preliminare del mercato e chiarirsi le idee sulla tipologia di cliente, sul rapporto tra costi e ricavi e il modello di business che scegli per guadagnare, sulla struttura dell’offerta. In questo modo si arriva preparati e responsabili, si prende con serietà un impegno con se stessi e sarà più facile valutare se la tua passione può trasformarsi in un lavoro redditizio e soddisfacente da tutti i punti di vista.

“La pubblicità emoziona, innamora, seduce. Suscita emozioni. Un chilo di pubblicità può contenere 999 grammi di razionalità, ma brillerà e si distinguerà per il suo grammo di follia.” (Luis Bassat)

Il percorso ``Alla ricerca del mio brand``

Adoro scoprire come si trasformerà un brand nato col cuore dopo essere stato illuminato con un percorso di personal branding, qualcosa che era piccolo e magari appena abbozzato, timido, diventa una grande idea, un marchio che ha un carattere e un’identità uniche perché direttamente collegate al cuore pulsante del progetto stesso: la persona che l’ha creato e lo ha coltivato con amore. Per questo amo così tanto il mio lavoro e se ti affidi a me sappi che questo sarà un viaggio di scoperta non solo del tuo business ma in primis di te, di quello in cui credi, di cosa ti motiva e ti ha fatto scegliere di esprimere tutta te stessa in quel progetto.

Se ti interessa il mio percorso e vuoi partire per questo viaggio pieno di creatività e magia eccolo: si chiama “Alla ricerca del mio brand” e ogni mese ho al massimo due posti disponibili perché è un lavoro intenso e io amo dedicarmi ai miei clienti per personalizzare e rendere unica questa esperienza.

Se vuoi saperne di più o capire se fa al caso tuo scrivimi o contattami e ne parliamo insieme.

E il tuo brand come sta?

A presto!

TAGS:

#list_o4qoc9pcft li{ color: #898989;}#list_o4qoc9pcft li:before{ color: #dc0962;} #cata_custom_heading_1je695wtfl > h2, #cata_custom_heading_1je695wtfl > h2 a{}